A te che mi manchi

Ieri dopo il lavoro ho preso la S-Bahn, come sempre, fino a Ostkreuz. Metto sempre la mascherina, da brava. Ho delle playlist preferite, che ascolto particolarmente volentieri nei mezzi, sono la perfetta colonna sonora allo scenario meraviglioso che la splendida umanità di Berlino offre ogni giorno – è praticamente impossibile annoiarsi da queste parti, nel bene e nel male. A un certo punto il mio sguardo ha incrociato quello di un altro passeggero, un ragazzo. Una volta, due, tre… Avrei voluto sorridergli, ma non avrebbe avuto molto senso, con la mascherina, e per qualche motivo mi sono sentita a disagio. “E se poi mi avvicina oltre la distanza di sicurezza?” “E se mi chiede di uscire?”. Mi dispiace, bello sconosciuto, in tempi normali avrei senz’altro cercato di conoscerti. Invece ho piantato lo sguardo fuori dal finestrino, poi sono scesa e ho preso la mia strada. Chissà, avrei potuto inanellare un altro appuntamento improbabile, invece niente.

Mentre me ne torno a casa non posso non pensare a lui, l’uomo più bello del mondo, il protagonista indiscusso di tutte le canzoni tristi che ascolto, nonché forza motrice di altrettanti sorrisi e balzi del cuore. Chissà dov’è e cosa fa. Metto su una canzone triste – così, per darmi una mano – e mi verso da bere – ma quanto bevo ultimamente?! E penso che non ho alcun diritto di sentire la sua mancanza, sì perché io non gli sono proprio niente. Mentre mi lascio andare a questi pensieri così confortanti, mi arriva un messaggio: a quanto pare c’è sempre qualcuno disposto a tirarti su di morale…

“Ti va di venire a bere un bicchiere da me?”

“Non posso, lo sai…”.

 

La pandemia – perché ormai qui il lockdown è solo un ricordo – mi ha dato l’opportunità di ritrovare il tempo per me e accorgermi che so ancora avere idee e so ancora fare qualcosa, ma non posso non pensare ai momenti che mi ha tolto, a quell’appuntamento che stavamo organizzando e non c’è mai stato.

A te, che mi manchi – anche se non dovresti.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s